Duotone Entity header-3 04
Entity Ergo
Entity Ergo
Entity Ergo
Entity Ergo
Entity Ergo
3D
SIZES
SMLXL

Entity Ergo

Art.-No. 44200-3311

Il rivoluzionario Entity Ergo detta nuovi standard in termini di tenuta, ergonomia, sicurezza e comfort.

DETTAGLI

Duotone Entity 2020

Lo scheletro del piede è composto da 28 ossa, che possono essere divise nei seguenti gruppi: tarsali, metatarsali e falangi. 20 muscoli e oltre 114 tendini e legamenti conferiscono alle ossa la flessibilità e la stabilità necessarie. Una fitta rete di nervi e vasi sanguigni serve i muscoli superficiali e più profondi sopra e sotto il piede.
Per farla breve, è per questo che servono i nuovi NTT ergonomici, con la possibilità di scegliere tra quattro diverse misure in modo da trovare la soluzione perfettamente adatta ai propri piedi.
Quest'anno, l'imbottitura ergonomica in EVA in combinazione con l'imbottitura per le dita dei piedi garantisce un grip sempre ideale, oltre a una distribuzione ottimale della pressione con il massimo comfort.
Il fissaggio a cinghia rigido mantiene i piedi in posizione e l'intero strap chiuso in ogni condizione.
I nuovi NTT ergonomici alleviano la sovratensione dei nervi evitando fatica e dolore, di conseguenza i piedi si stancano meno permettendo di rimanerebin acqua più a lungo. I footpad NTT ergonomici, abbinati alle imbottiture regolabili dei talloni, contribuiscono a ridurre la pressione sui talloni impedendo anche che l'intero corpo venga sottoposto a impatti e contribuendo ad alleviare il dolore di lunga durata a piedi, schiena e ginocchia. Un'altra soluzione ingegnosa è data dalla possibilità di fissare le viti dell'imbottitura sul fondo della stessa, in modo da non perderle durante il viaggio.

SIZES
EU
US
UK
Size-Check
SMLXL
36 - 3939 - 4343 - 4545 - 47
4 - 6,56,5 - 1010 - 1111 - 13
3,5 - 5,55,5 - 99 - 1010 - 12
190 - 215 MM205 - 225 MM215 - 235 MM225 - 250 MM

CONTROLLO DELLA MISURA ENTITY

Il nuovo Entity Ergo è un sistema di binding su misura con una calzata perfetta. Durante un lungo processo di sviluppo abbiamo scoperto che il modo più preciso per determinare la misura di un piede per i binding da kitesurf sta nel misurarne la pianta senza le dita. Per trovare la misura ideale per l'Entity Ergo, occorre misurare dalla punta del mesopiede, tra il secondo e il terzo dito, fi no all'estremità del tallone. Dato che una calzata perfetta è di estrema importanza per le tue esperienze di rider, segui questo consiglio e guarda l'immagine.

Duotone Kiteboarding CONTROLLO DELLA MISURA ENTITY Ergo

GALLERIA

Duotone Entity 2020

Il passo: come devo posizionare i boot o le strap?

PASSO

stance left right

Passo largo
+ maggiore stabilità negli atterraggi
+ sopporta una potenza maggiore
- maggiore rischio di infortunio al ginocchio interno con un passo eccessivamente largo

Passo stretto
+ maggiore maneggevolezza
+ minore resistenza nelle rotazioni

i soggetti più alti necessitano di un passo più largo rispetto a quelli più bassi. Per trovare il passo della larghezza adatta, fai un salto in avanti atterrando con uno squat in modo da avere una posizione comoda.

Posizione dei pad

stance up down

Pad centrati
+ maggiore stabilità negli atterraggi (all'atterraggio il peso viene distribuito al centro della tavola)
- l'edging in appoggio sui talloni è più difficile con piedi piccoli

Più vicino al lato talloni
+ l'edging sui talloni è più facile per navigare sopravento e i salti
- minore stabilità negli atterraggi (all'atterraggio il peso viene distribuito decentrato)
- l'edging in appoggio sulle punte è più difficile

in caso di dolore agli stinchi, spostare la posizione verso i talloni per rendere più semplice l'edging.

Angolazione del piede

Stance_rotation

Piedi con punte divergenti (ampia angolazione)
+ maggiore maneggevolezza in diversi stili (ad es. nel carving e in andatura sulle punte)
- maggiore rischio di infortunio al ginocchio interno con un passo con punte eccessivamente divergenti

Passo parallelo
+ maggiore stabilità negli atterraggi
+ minore resistenza nelle rotazioni

in caso di dolore al ginocchio interno, ridurre l'angolazione avvicinandola a una posizione parallela. Cercare un'angolazione naturale dei piedi durante lo squat.